Home » Adempimento tardivo e risoluzione del contratto

Adempimento tardivo e risoluzione del contratto

Si tratta di una problematica classica del diritto civile, che involge una serie di questioni sistematiche e che non conosce soluzioni univoche, né da parte della giurisprudenza né da parte della dottrina. Il gruppo di studio, attraverso un’analisi approfondita di tutte le tematiche connesse all’adempimento tardivo, intende studiare una chiave di volta in grado di orientare l’interprete nella soluzione di numerose questioni (teoriche e pratiche), in cui occorre contemperare sia le esigenze del creditore che quelle del debitore.

Per questo lo studio muoverà da una prima indagine teorica, intesa a studiare in generale le facoltà del creditore, così come previste nel codice civile, fino ad approfondire, più specificamente, quella di domandare la risoluzione del contratto. La configurazione de potere del creditore come facoltà sanzionatoria potrà permettere di inquadrare sistematicamente una serie di questioni e di offrire soluzioni interpretative univoche ed in grado di assecondare l’esigenza della certezza del diritto, particolarmente avvertita in una materia come quella in cui si scontrano, anche in chiave contenziosa, interessi contrapposti. Impostata in tal modo la ricerca, e muovendo in primo luogo dalla disciplina relativa alla risoluzione giudiziale, queste sono le questioni che ci si prefigge, analiticamente, di approfondire: rapporto tra azione di adempimento ed azione di risoluzione; preclusione all’adempimento dopo la domanda di risoluzione; necessità o meno della preventiva costituzione in mora prima dell’azione di adempimento; possibilità di rifiutare la prestazione tardiva prima della domanda di risoluzione del contratto; concetto di adempimento di “non scarsa importanza” onere probatorio dell’inadempimento “qualificato”. Il tema dell’adempimento tardivo, infine, sarà analizzato, nell’ultima parte della ricerca, avendo riguardo alla disciplina della risoluzione di diritto: diffida ad adempiere, clausola risolutiva espressa, termine essenziale.