Home » Modalità di risoluzione non autoritativa delle liti in diritto greco e romano

Modalità di risoluzione non autoritativa delle liti in diritto greco e romano

I docenti e i ricercatori afferenti all’area romanistica della Facoltà hanno individuato un tema di ricerca comune, denominato “Modi di risoluzione non autoritativa delle controversie nei diritti dell’antichità”, per il quale chiedono un finanziamento FAR.

Oltre che all’arbitrato privato, che nel mondo greco-romano emerge già come la principale alternativa al processo statuale, particolare attenzione sarà dedicata, per il diritto romano classico, alle forme di risoluzione negoziata delle liti private a procedimento giudiziario già iniziato, sia nella fase di cognizione, che sarà in particolare oggetto di studio da parte della prof. Buzzacchi (v. la relativa richiesta), della dr. Rizzi e della dr. Spina, sia nella fase di esecuzione, a cui rivolgerà in particolare la sua attenzione la dr. Biscotti (v. la relativa richiesta); mentre delle manifestazioni del fenomeno in età tardo antica si occuperà la dr. Cuneo. Punto di partenza dottrinario per l’approfondimento delle tematiche prescelte sarà il libro di R. Düll, Der Gütegedanke im römischen Zivilprozessrecht. Ein Beitrag zur Lehre der Bedeutung von arbiter, actiones arbitrariae, Verfahren in iure und exceptio, München 1931, che merita di essere ripreso e aggiornato alla luce degli sviluppi più recenti degli studi di diritto antico.

Il sottoscritto proponente, oltre ad assumersi il compito di coordinare le singole ricerche attinenti al tema generale, intende investigare la tematica prescelta nel quadro di un contesto storico-giuridico più ampio, dedicandosi allo studio della mediazione ovvero conciliazione di massa imposta da circostanze straordinarie, come amnistia o guerra, di cui abbiamo cospicue testimonianze sia per le città greche che per Roma (punto di partenza dottrinario saranno gli Atti del convegno sul tema svoltosi a Vienna nel 2009).

Il proponente sottolinea come il tema di ricerca sopra descritto apra una prospettiva storica di grande interesse per lo studio della teoria e della pratica della odierna mediazione dei conflitti pubblici e privati, che riveste una rilevanza primaria nell’attuale temperie giuridica e socio-economica.