Home » Processo penale, principi costituzionali e fonti sovranazionali

Processo penale, principi costituzionali e fonti sovranazionali

Se la riforma della giustizia, soprattutto penale, è da tempo nell’agenda della politica, per una sua valutazione è imprescindibile una considerazione degli istituti che maggiormente ne sono coinvolti alla luce dei principi costituzionali e delle fonti sovranazionali che vincolano il legislatore italiano. Non può infatti obliterarsi l’incidenza che sul sistema hanno avuto – dopo la modifica dell’art. 111 Cost. – l’art. 117 comma 1 Cost. (specie dopo l’intervento al suo riguardo delle sent. cost. 348 e 349 del 2007 e, in ambito specificamente processualpenalistico, le sent. cost. 317 del 2009 e 113 del 2011) e l’entrata in vigore il 1° dicembre 2009 del Trattato di Lisbona, con l’inclusione anche della materia processuale penale nelle materie su cui può intervenire con norme di diretta applicabilità l’Unione europea. Obiettivo della ricerca è dunque quello di procedere a un esame del sistema processuale penale non solo per verificarne i punti di frizione con la normativa costituzionale e sovranazionale, ma anche per valutare se le modifiche volta a volta proposte o attuate sono effettivamente richieste o compatibili con essa.